Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 29 gennaio alle ore 16.30 Gubbio – AULA MAGNA, Scuola Mastro Giorgio

 

Grazie al contributo fondamentale del Rotary Club di Gubbio, la Direzione Didattica “Giacomo Matteotti” promuoverà il progetto “PREVENIR@BILITARE 2013-2014: INTERVENTO GLOBALE SULLE DIFFICOLTÀ DI PROCESSAMENTO NUMERICO E DI CALCOLO” Intervento rivolto agli insegnanti, ai genitori e agli alunni delle classi 3^ del Circolo. Nell’ambito delle sue attività di collaborazione e sostegno alle Istituzioni Scolastiche del territorio, il Rotary Club di Gubbio, operando in favore della qualità dei servizi alla persona attraverso progettazioni condivise e la valorizzazione delle risorse del territorio, continua a confermare, come negli anni passati, il suo impegno in iniziative di prevenzione, formazione e intervento sulle problematiche relative ai DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento) ed in questo anno particolare attenzione è stata posta alle abilità di base relative ai numeri e al calcolo. Il progetto ideato e realizzato dagli esperti del Centro Studi Mondo Giovanile di Gubbio – struttura specializzata in diagnostica e trattamento dei DSA – si pone come obiettivo fondamentale quello di promuovere strategie efficaci nella didattica della matematica, per far sì che tutti i bambini possano apprendere con meno fatica e più soddisfazione In linea con gli ultimi studi scientifici ed in riferimento alla vasta letteratura pedagogica sull’argomento, insieme al Rotary Club ed al Centro Studi Mondo Giovanile, la Dirigente del Circolo Didattico “ G. Matteotti” ed il personale docente sono fermamente convinti di quanto sia importante che i percorsi educativi promossi sostengano non solo lo sviluppo del linguaggio, ma anche la costruzione dell’intelligenza numerica ed il potenziamento dell’abilità di calcolo attraverso la continua sperimentazione di nuove metodologie. L’incontro di presentazione vedrà la partecipazione straordinaria di Camillo Bortolato, insegnante di scuola primaria di Treviso, conosciuto a livello nazionale per la sua intensa attività di ricerca e ideatore del Metodo Analogico Intuitivo, il modo più naturale di apprendere i numeri e il calcolo mediante metafore e analogie. L’ingresso è libero ma la partecipazione è garantita fino ad esaurimento dei posti con priorità in base all’ordine temporale di iscrizione. Per iscrizioni: pgee03600q@istruzione.it