Angels City

Home/Angels City
Angels City 2018-07-23T15:16:58+00:00

Il progetto

Gubbio, si e’ svolta la cerimonia di premiazione dei 13 ragazzi impegnati nel progetto “Angels City 2018”

Un’iniziativa per dare un volto nuovo alla città di Gubbio stimolando, nei giovani protagonisti, un senso civico importante per ogni cittadino. È stato questo l’obiettivo di “Angels City 2018”, un progetto educativo fortemente voluto e economicamente sostenuto sia dall’amministrazione comunale che dal Rotary Club, che ha visto 13 ragazzi di età compresa tra i 17 e i 20 anni impegnarsi per due settimane tra le vie della città svolgendo numerosi interventi di rigenerazione urbana ripulendo la fontana dei giardini di Piazza Quaranta Martiri, il Parco Ranghisci, la zona del Camignano e il Teatro Romano, ripristinando in quest’ultimo luogo anche i giochi e le panchine in disuso. Importanti i lavori di manutenzione svolti inoltre presso la porta della Biblioteca Sperelliana e la Porta Metauro, presso il Quartiere di San Martino.Ripuliti, infine, anche i graffiti in via Circa.
Manutenzioni piccole per garantire l’assoluta sicurezza di una squadra giovane ma altamente produttiva a cui è stato così trasmesso il senso di dovere e responsabilità. Orari da rispettare e giorni da recuperare qualora persi oltre che insegnamenti preziosi da parte di tutor e artigiani del territorio che hanno seguito quotidianamente l’operato dei ragazzi, oggi giustamente premiati con la cerimonia di conferimento di tredici borse di studio in denaro. Oltre alla responsabile del progetto, Lucia Bellucci, infatti i giovani sono stati sempre affiancati anche da Giuseppe Ercoli, dell’Università dei Muratori, Daniele Angeloni, del Quartiere di Sant’Andrea e Angelo Allegrucci, del Quartiere di San Martino il cui prezioso aiuto ha fatto capire ai giovani che la città è un bene che tutti devono salvaguardare, nonostante pulire costi molta più fatica che sporcare.
Il past President del Rotary, Piero Lucio Capitoli, il sindaco Stirati e l’assessore Damiani durante la cerimonia di ringraziamento, che ha visto anche la consegna degli attestati a tutti i collaboratori e sponsor dell’iniziativa, hanno infatti assunto posizioni unanimi ringraziando i ragazzi per aver aiutato a trasmettere il messaggio che, in una comunità, la divisione dei compiti è fondamentale per non addossare ad altri mancanze dovute all’indifferenza personale. Il tutto nel segno di un proficuo scambio generazionale in cui i più grandi hanno insegnato l’arte del fare ai più piccoli.
Un’occasione, quindi, per crescere e riflettere ricordando che tutti siamo portatori di diritti e doveri ma anche per divertirsi imparando insieme l’arte del fare con l’allegria e l’entusiasmo proprio dei ragazzi che sono rimasti piacevolmente soddisfatti non solo del loro operato ma anche del rapporto di amicizia che si è sviluppato.
Ancora una volta, quindi, i più piccoli sono stati i portatori degli insegnamenti più importanti e gli organizzatori della manifestazione si sono detti volenterosi di riproporla il prossimo anno, con giovani nuovi rispetto alle passate edizioni ma che,  sicuramente, potranno divenire nuovi adulti più consapevoli.

 

Il Bando

Immagini della scorsa edizione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi